Volley di Redazione , 31/03/2021 21:25

NBV Verona, i gialloblù cadono in casa della Tonno Callipo

Verona in campo contro Vibo

I gialloblù cedono il passo ai padroni di casa della Tonno Callipo per 3-1 nella seconda giornata dei Playoff Challenge. Dopo aver perso i primi due set sul 25-23, Verona trova la reazione nel quarto parziale e prova a riaprire la partita, ma Vibo ritrova subito smalto e risponde con forza portando a casa set e partita.

1^ set: NBV Verona in campo con Jensen, al palleggio Spirito, poi Aguenier-Zingel coppia centrale e Kaziyski-Magalini in banda e Bonami libero. I gialloblù faticano ad ingranare commettendo diversi errori sottorete, soprattutto a muro, Vibo picchia duro con Drame e si porta a +2. Jensen non riesce a trovare varchi tra le mani avversarie, mentre gli uomini di Baldovin aggiuntano la difesa e scavano il solco quando siamo sul 18-14. Verona cerca e trova la reazione: Zingel piazza una gran murata su Defalco e Kaziyski mette l’ace nell’angolino riportando tutto in parità. Ma Vibo ritrova smalto con un super Saitta in regia e chiude i giochi sul 25-23.

2^ set: inizio di set equilibrato con Verona che continua a trovare difficoltà a superare il muro dei padroni di casa, ma riesce comunque a coprirsi in difesa e ripartire. Jensen ritrova smalto e Kaziyski sale in cattedra da posto 4 trascinando Verona in vantaggio sul parziale di 8-11. Ma Vibo non molla, si riporta subito in parità e centra pure il sorpasso con 3 ace di capitan Saitta e i colpi di Drame: i gialloblù subiscono il contraccolpo e gli uomini di Baldovin allargano il vantaggio volando a +4. Si gioca punto a punto, Verona recupera terreno portandosi sul 23-22, ma sono sempre i padroni di casa a condurre che nel finale allungano e portano a casa il set con un missile in diagonale di Drame. 25-23 il punteggio.

3^ set: Spirito deve uscire per problemi intestinali e Stoytchev dà fiducia a Peslac in cabina di regia che ripaga facendo girare bene l’attacco gialloblù. La murata di Zingel su Defalco porta Verona sul momentaneo 6-8 e lancia gli ospiti nel primo tentativo di fuga. La difesa scaligera regge sotto i colpi di Vibo e il divario tra le due formazioni si allarga: 8-14 sul tabellone. Drame ritrova fiducia in attacco mettendo a segno punti importanti, ma l’ace di Aguenier spegne il tentativo di riscossa di Vibo Valentia. La cavalcata dei gialloblù non accenna a fermarsi e con l’errore di Defalco arriva la vittoria del set sul 16-25 che riapre la partita.

4^ set: partenza fulminante di Vibo Valentia che mette a segno 2 ace e affida l’offensiva ai colpi di Drame portandosi sull’11-6. Verona non riesce a trovare contromisure in difesa e ricezione e continua a subire le incursioni degli uomini di Baldovin che non accennano a rallentare. Rizzo si lancia su ogni pallone e non concede margine di manovra agli scaligeri che non riescono più a rialzarsi. Il punto che consegna set e partita ai padroni di casa arriva ancora dalle mani di Drame per il definitivo 25-18.

Radostin Stoytchev: “Mi dispiace soprattutto per i primi due set: si sono giocati punto a punto e secondo me alcune scelte arbitrali sono state determinanti. Il terzo set è andato tutto liscio, abbiamo vinto abbastanza facilmente e tutto ha girato bene, sia in difesa che in attacco. Nel finale non siamo partiti bene in ricezione su Saitta, ma ho preferito da qualche possibilità in più ai nostri ragazzi più giovani. Purtroppo non sono riusciti a reggere molto la passione, se poi aggiungiamo che dopo il secondo set Spirito è dovuto uscire per un malessere, si può capire l'andamento dell'ultimo set. Magalni è stato molto presente in attacco, ma in ricezione un po' meno, mentre Jensen, nonostante avessimo deciso di rischiare un po' di più, non è riuscito a passare in fase offensiva. Sicuramente dovremo sfruttare di più i nostri centrali perchè adesso riusciamo ad avere in campo due centrali d'esperienza come Aguenier e Zingel e vanno serviti al meglio”.

TABELLINO
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - NBV VERONA 3-1 (25-23, 25-23, 16-25, 25-18)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Chinenyeze 14, Chakravorti 0, Sardanelli (L) ne, Gargiulo ne, Drame 19, Dirlic 0, Saitta 5, Rossard ne, Corrado 15, Rizzo (L), Cester 6, Defalco 15, Almeida ne. All.: Baldovin.
NBV VERONA: Kaziyski 10 (C), Magalini 10, Caneschi ne, Peslac 2, Aguenier 6, Asparuhov 1, Jensen 16, Spirito 0, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L). All.: Stoytchev.

ARBITRI: Brancati, Caretti

STATISTICHE
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: attacco 50%, ricezione 51% (perfetta 18%), muri 10, battute: ace 9, sbagliate 21
NBV Verona: attacco 38%, ricezione 54% (perfetta 32%), muri 6, battute: ace 7, sbagliate 9

NOTE
Spettatori: 0. MVP: Corrado. Durata dei set: 28’, 30’, 24’, 25’. Totale: 1’ 47’