Basket di L. VAL. , 14/03/2021 19:50

La Tezenis non si ferma più e fa poker: Bergamo al tappeto (84-78)

La Tezenis non si ferma più e trova la quarta vittoria consecutiva, piegando 84-78 Bergamo. La squadra di Ramagli ora sale a 22 punti in classifica e così consolida la posizione per arrivare ad un biglietto che porta ai play-off. Una partita dominata dall'inizio alla fine, con solamente un po' di allarme nei minuti finali: sontuosa la prova di Candussi che ha messo a referto 24 punti. Bene anche Caroti, decisivo nel momento chiave del match (13 punti), e Jones (12 punti).

ULTIMO QUARTO. Con quattro punti di fila Bergamo prova l'ultimo assalto ma Caroti e Jones rispediscono al mittente le richieste della Withu (71-59). Da cronometro fermo Pini fa 1/2 e incrementa sul +13 (72-59). Ancora i tiri liberi sorridono alla Tezenis e, con Jones, Verona vola sul 74-59. Bergamo, con una tripla dell'ex San Severo Andre Jones a tre minuti dalla fine, cerca l'ultimo disperato tentativo di recupero (75-66). Pullazi mette un'altra tripla che fa alzare l'allarme: Candussi però segna il canestro del 77-69, e poi Tomassini dalla lunetta riporta il vantaggio in doppia cifra ad un 1'30" dalla fine (79-69). Pullazzi e Masciadri accorciano ancora (79-74) ma ormai è troppo tardi. Negli ultimi secondi Bobby Jones segna dalla lunetta per Verona (80-74). Scorrono ancora i secondi, si ferma il tempo per ulteriori tiri liberi e finisce 84-78 per Verona.

TERZO QUARTO. Bergamo prova subito la rimonta ma Candussi e Jones non vogliono far recuperare i lombardi (52-41). Candussi mette anche una tripla che vale il +14 (57-43). Easley cerca di mantenere Bergamo aggrappata al match ma Severini è senza pietà e spara la bomba da fuori che vale il 61-47. Poi la Scaligera sbaglia due tiri e Bergamo realizza il controbreak che riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra (61-52). Nel finale, Caroti mette un'altra tripla per la Tezenis, e poi segna anche due tiri liberi. A 10 minuti dalla fine è 66-53 per la Tezenis.

SECONDO QUARTO. Verona cerca di aumentare le distanze, arrivando fino al +12 con una tripla di Greene (35-23). Masciadri accorcia con un gioco da tre punti. Zugno suona ancora la carica per gli orobici mettendo il canestro del -7 che costringe Ramagli a chiamare il time-out. Con una tripla di Tomassini la Tezenis mantiene un buon distacco (44-35). E' lo stesso playmaker gialloblù ad incrementare il vantaggio sul +11: Bergamo sbaglia ancora e Rosselli mette dentro il canestro che vale il nuovo massimo vantaggio (48-35) all'intervallo.

PRIMO QUARTO. La Tezenis contro Bergamo cerca un'altra vittoria per scalare la classifica. Ramagli parte col quintetto formato da Tomassini, Greene, Severini, Jones e Candussi. Equilibrio nei primi minuti: Bergamo prova ad allungare sul 6-9. Ma dopo un canestro di Candussi è -1 e poi Jones con due tiri liberi compie il sorpasso (10-9). Verona non si ferma e raggiunge il +5 con un bel canestro di Rosselli (16-11). Bergamo sbaglia troppo sotto canestro e la Scaligera con Jones ne approfitta (21-13). La Tezenis segna ancora dalla lunetta e il primo quarto finisce 25-14.